Due brani “pop iperdelici” anticipano l'uscita del disco d'esordio da solista di Tim Koh

Tim Koh

Hyperdelic pop”, così Genesis P-Orridge definiva un brano come “Godstar”. Per “Fall into your dream” (mixato da Jorge Elbrecht) e “Rational Anthem”, i due pezzi che anticipano il disco da solista di Tim Koh, potremmo usare la stessa definizione: sono pura "pop music" (musica semplice, accessibile) come lo è (ed era) la canzone degli Psychic TV e allo stesso tempo hanno una produzione “storta” che sperimenta con i suoni, ben lontana dalle mode del music business: “Mi piace fare musica che infastidisce le persone [...]. C'è tanta musica in giro in questi giorni, ma non mi interessa molto quello che sta succedendo al momento nella cultura dominante. Lo trovo disgustoso essere onesto. Penso che le mie canzoni non siano così complicate o strane, ma penso che non siano come le cose che sento in questo momento” racconta Koh in un'intervista recente a Weirdo Music Forever. Nel caleidoscopio psych pop dei due brani si sente - decisamente - il tocco artistico del musicista californiano (trasferitosi ad Amsterdam nell'ultimo periodo) che negli anni collaborato con Ariel Pink, e più recentemente ha suonato insieme a musicisti come Chris Cohen, Connah Mockasin.


Il 18 settembre 2020 esce “In Your Dreams” di Tim Koh per la O Genesis Records di Tim Burgess. Da non perdere il programma di Koh in onda su NTS Radio: Kokonut Trip.

“Fall into your dream”


“Rational Anthem”



Monica Mazzoli

( 2020-07-12 )