Dummy - Dummy EP (Autoprodotto, 2020)

Dummy EP cover

Difficile credere che l'EP omonimo autoprodotto dei losangelini Dummy sia un esordio discografico: le cinque canzoni, finite sul disco (per ora solo in digitale, purtroppo), sono un girotondo cangiante di suoni pop psichedelici. Un turbinio scintillante di luci, colori sonori: dalle chitarre effettate e dal muro noise pop di "Angel's Gear" all'intro kraut motorik di "Avant-Garde Gas Station; dall'intimismo folk (dream) pop acustico di "Folk Song" al work in progress lisergico e sperimentale della finale "Touch the Times" che fa molto Stereolab. Brani in divenire, che si trasformano sempre in qualcos'altro: cambiano forma pur mantenendo sempre un'anima pop (psichedelica, ovviamente). Un quadro dai contorni sfumati ma dal tocco deciso, ipnotico. Un po' come il cerchio policromo messo in copertina dalla stessa band, quasi a voler avvisare l'ascoltatore. Un debutto da ascoltare, in ogni caso.



Monica Mazzoli

( 2020-07-18 )