“Elephant Wave”: il groove caldo e la giocosità stravagante di Isayahh Wuddha

Isayahh Wuddha Elephant Wave

Pop, soul, funk, psichedelia, elettronica: la musica di Isayahh Wuddha, di stanza a Kyoto ma “con radici a Taiwan e in Giappone” (così si legge sul suo profilo Bandcamp), è un’esplosione sregolata, stravagante di suoni. “Elephant Wave” - anteprima del disco d’esordio “Urban Brew” in uscita il 15 maggio 2020 per WotNot Music - è un gioco ritmico, funk e stralunato. Alla base un beat groovy di drum machine e sprazzi chitarristici groovy ma sghembi. Un party in chiave electro-funk-psichedelica: "Volevo un beat intenso. Perché volevo cantare mentre ballavo. Al momento della registrazione, ridevo tutto il tempo. È un piacere", racconta Wuddha.



Monica Mazzoli

( 2020-04-04 )