Eddie Chacon - “Pleasure, Joy and Happiness” (Day End Records, 2020)

Eddie Chacon Pleasure, Joy, Happiness cover

Il “comeback” album di una meteora soul pop anni novanta potrebbe suonare retromaniaco, o ancora peggio, fuori tempo massimo. “Pleasure, Joy and Happiness”, disco del ritorno alla musica di Eddie Chacon (ex del duo Charles & Eddie), è l’esatto opposto: una raccolta di brani - solo otto - che costruiscono un ponte tra passato e presente, tra quello che è stato e il “qui e ora” musicale. Nelle mani del produttore di John Carroll Kirby, già collaboratore di Solange, Frank Ocean e Blood Orange, Chacon tira fuori la propria anima senza risultare la parodia di se stesso: il “soul”. Tutto sembra semplice, spontaneo: le tecniche di registrazione e produzione di Kirby mettono a nudo la voce di un musicista e uomo ormai maturo che con il falsetto di sempre ricorda, come in un flusso di coscienza, gli errori, i rimpianti di vita vissuta: “Communication needs some help/ Got me trapped inside myself/I nearly died/Being a fool over you, yeah/You never meant to hurt me/You were hurting yourself” (da “Hurt”). Una vera e propria confessione in musica, sublimata da una produzione perfetta, ricamata su misura: le atmosfere sonore eteree, vaporose meditative, affogate in ondate di synth rigogliosi, soffici costituiscono il canovaccio per la scrittura onesta, riflessiva, al passo con i tempi del ritrovato Eddie Chacon. Celestiale e allo stesso tempo passionale. Per niente retrò (pur guardando al passato), moderno.



Monica Mazzoli

( 2020-09-12 )