Jason Joshua & The Beholders - Alegría y Tristeza (Mango Hill Records, 2020)

Jason Joshua & The Beholders Alegría y Tristeza Mango Hill Records 2020

Emozioni viscerali: “Alegría y Tristeza” è il titolo più soul possibile per il disco d’esordio di Jason Joshua, la “Voz de Oro” della scena di Miami (Florida), ex Ketchy Shuby e compagno di avventura dei funkissimi Scone Cash Players (con cui ha pure condiviso un 45 giri, “Canned Champagne”, edito dalla Daptone Records nel 2019). L’album, pubblicato dalla stessa Mango Hill Records di Joshua, è “allegria e tristezza” allo stato puro: due facce dell’amore, della passione che caratterizzano il groove di Jason Joshua e dei suoi Beholders. Dañielito Echazalbal (tromba), Eddie “Ace” Garcia Jr. (batteria), Jesse Klirsfeld (tromba), Matt “Chino” Pyatt (basso fender), Antonio “Tony from the Bronx” Rivera (chitarra), Adam Scone (organo) e Robert “Bobby Bread” Smiley (sax tenore) sono i “Ghetto Brothers” del 2020, al servizio della voce profondamente dolce di Jason Joshua: come gli originali della prima metà degli anni settanta, autori di “Power-Fuerza” (1972), intrecciano - in maniera spontanea, naturale - vibrazioni latin funk, soul e pop. Con una grande ed unica anima uniscono il suono di Miami a quello di New York. La scena latin soul, d'altronde, è sempre più ricca di interpreti negli ultimi anni: da Rudy De Anda ai Thee Lakesiders, dai Gilberto Rodriguez y Los Intocables ai Los Yesterdays. “Alegría y Tristeza”, masterizzato da Alex Abrash (Marvin Gaye, Fania All-Stars) e registrato a Miami, rappresenta al meglio questa “scuola latina”.



Monica Mazzoli

( 2020-04-15 )